Passeggiata in fascia a Treviso. Qualche giorno dopo.

Posted: 16 Ottobre 2012

Troppe cose da fare e queste riflessioni che avrei voluto fare il giorno stesso sono riuscita a scriverle solo ora… così ne approfitto per rispondere anche alla più veloce Konstantina!

Giovedì siamo riuscite a riunirci, mamme portatrici, per conoscerci e per contribuire con la nostra “sfilata” per il centro di Treviso a diffondere la pratica del portare. Non eravamo molte (nove) o forse eravamo molte… dipende dai punti di vista. Sempre più spesso mi capita di sentirmi dire “Ah sì, la fascia, ci avevo pensato anch’io…”, mentre solo 3 anni fa con Febe piccina la domanda era sempre e solo quella: “Ma cos’è? Un marsupio?!?”

L’incontro organizzato via Facebook ci ha portate ad incontrarci, a vederci, a guadarci in faccia, a sentire le nostre voci… ed è stato bellissimo perché ci siamo subito sentite tra amiche anche se spesso non sapevamo nemmeno i nomi dei nostri figli… e anche sui nostri avevamo dei dubbi (“Ah, ma tu eri quella!” ci siamo dette nei giorni seguenti!). Però qualcosa ci ha fatto sentire unite, avevamo una missione, un desiderio, qualcosa che ci accomunava e lo sentivamo.

Non siamo riuscite nel nostro intento, come ha fatto giustamente notare Konstantina nel suo articolo; ci siamo perse a conoscerci, a chiacchierare, a legare fasce e mei tai e a passeggiare godendoci la sensazione di non essere sole, di non essere aliene. Io credo che ne avessimo bisogno. E che adesso possiamo essere in grado meglio di prima di diffondere questa pratica.

E quindi spero che riusciremo a sfruttare il “fallimento” del nostro intento iniziale di questa volta per organizzare un nuovo incontro che ci permetta di trasmettere quello che quel giorno abbiamo fatto nostro! A presto…

5 Comments

  • Konstantina Kostourou 16 Ottobre 2012 at 22:41

    Ciao Tiz! Innanzitutto grazie del link 🙂 Lo so che tu hai capito perfettamente cosa intendevo dire con il mio post, ma giusto per precisare, nemmeno per un istante ho visto il nostro incontro come un fallimento! Più che come un fallimento l’ho vissuto come una deviazione. Di quelle che sei tipo in autostrada, ci sono lavori in corso e devi uscire per prendere la statale. All’inizio ti arrabbi che volevi raggiungere la tua meta il prima possibile, ma poi trovi una campagna meravigliosa, ti perdi nel paesaggio stupendo e dici “cavolo, meno male che c’erano i lavori in corso!!” 😀

    Reply
    • Tiz 16 Ottobre 2012 at 22:52

      Bella metafora! Azzeccata, direi!

      Reply
  • carmen gamberini 17 Ottobre 2012 at 09:59

    vorrei dire la mia esperienza sul “portare”: ho tre figli e solo con l’ultima mi sono avvicinata a fascia e mei tai, perché con 3 volevo avere le mani libere! Devo dire , però, che alla fine dei conti è stata deludente: la fascia elastica l’ho usata poche volte, perchè troppo lunga e quando la indossavo era più la fatica che altro. Eppoi, dopo pochi mesi la bimba era troppo pesante e la fascia cedeva. Allora mi sono fatta un mei tai, ma ancora oggi(perchè non mi arrendo!)la sento troppo libera ai lati e non mi sento sicura. E cmq, alla fine di tutto…un gran mal di schiena!Altro che sostegno!mi è venuta anche la sciatica!preciso che mia figlia ha 13 mesi.

    Reply
    • Tiz 17 Ottobre 2012 at 12:24

      Ciao Carmen… fai bene a non arrenderti! Di dove sei? Hai provato a cercare qualcuno che ti possa aiutare? Hai dato due indizi (non la senti sicura e il mal di schiena) che mi fanno pensare che il mei tai non sia legato correttamente… Se sei su FB guarda questo gruppo dove troverai altre mamme portatrici che potrebbero aiutarti. Oppure mandami una foto mentre indossi la tua bimba e vediamo se riesco ad aiutati io…

      Reply
  • Phoebe 26 Febbraio 2013 at 15:16

    Brave!
    Ottima iniziativa!
    Peccato che abito un po’ distante…
    =)
    ciao

    Reply

Rispondi a carmen gamberini Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X