La pasta di zucchero (PDZ)

Posted: 8 Maggio 2011

Ieri ho fatto il mio primo esperimento con la pasta di zucchero. Oggi, con gli avanzi (che si conservano benissimo chiusi nella pellicola e in una scatola di latta anche per mesi, ma che mi invitavano a pasticciare ancora un po’) ho decorato una torta per la festa della mamma… una torta primaverile.

Questo è il link dove troverete ricette alternative, procedimento, foto, consigli, suggerimenti… Io ho fatto la mia con queste dosi:

  • 30 ml di acqua
  • 5 gr di gelatina in fogli
  • 50 gr di glucosio
  • 450 gr di zucchero a velo

La prossima volta proverò ad usare l’agar-agar al posto della gelatina in fogli. Il glucosio l’ho ordinato in farmacia: prendendone un chilo l’ho pagato davvero poco (ma non ricordo quanto…).

Il problema principale sta nel colorante: non ne ho trovati. Per fortuna lo raccontavo ad un’amica sarda che mi ha prestato i suoi: lei se li compra in Sardegna dove sono più facili da reperire. Però sono in polvere e, come si vede nelle macro, non ho impastato abbastanza e si vedono i puntini… adesso ho fatto un ordine su e-bay e in settimana dovrebbero arrivarmi 8 colori in pasta… non vedo l’ora!

La torta era un classico, quella che faccio quando ho fretta:

  • 200 gr di farina
  • 50 gr di cacao (se non metto il cacao metto 50 gr in più di farina)
  • 150 gr di zucchero
  • da 3 a 5 uova (dipende da quante ne ho in casa)
  • un pizzico di sale
  • 200 gr di burro o un vasetto di yogurt o 300 gr di ricotta o un vasetto di panna fresca…
  • una bustina di lievito

Metto tutti gli ingredienti secchi escluso il lievito in una ciotola, sopra metto tutti gli altri (il burro un po’ ammorbidito) e mescolo con le fruste per un minuto, giusto il tempo di amalgamare gli ingredienti. Per ultimo unisco il lievito e faccio andare ancora un minuto. Inforno a 170° per 30 minuti, poi abbasso a 160° per altri 10-20 minuti.

A piacere aggiungo uvette, gocce di cioccolato, cocco… dipende dalle mie voglie e da quelle dei bambini.

In questo caso, visto che la torta era al cacao, l’ho tagliata a metà e l’ho farcita con la marmellata di pesche che avevo fatto l’estate scorsa, poi ho anche tagliato la “cupola” che si era formata e ho farcito pure quello strato. La copertura l’ho fatta tirando le palline di PDZ colorata che mi era avanzata, sovrapponendole, piegandole e infine tirando la sfoglia delle dimensioni della torta. Ho lucidato il tutto con un pennello e acqua, in modo da poter poi attaccare facilmente i fiori e le farfalle che avevo preparato l’altro ieri sera e che si erano quindi già asciugate.

Be’… buona festa della mamma a tutte le mamme che passeranno di qui!

3 Comments

  • mammasuperabile 8 Maggio 2011 at 22:16

    nel complesso non mi lamenterei per essere un opera prima!

    Reply
    • Tiz 9 Maggio 2011 at 02:00

      Le espressioni di chi ha visto queste mie prime creazioni di pdz mi hanno proprio… gasata! Il fatto che il tutto sia stato spolverato mi ha anche confermato la bontà della cosa!

      Reply
  • Aspettando Halloween – Fantasmi di PDZ » My Mei Tai 16 Ottobre 2011 at 21:01

    […] vi faccio vedere dei fantasmini in PDZ (pasta di zucchero) che ho realizzato oggi pomeriggio, invogliata dalle caramelle-zucca di Mamma […]

    Reply

Rispondi a Tiz Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X